Rassegna d’Arte Contemporanea, “Ritmi e Cromie delle Acque I edizione”

Concluse le selezioni per la Rassegna d’Arte Contemporanea, “Ritmi e Cromie delle Acque I edizione” a cura della dott.ssa Laura Turco Liveri, organizzata da ArtinArte con il patrocinio della Regione Lazio e dell’ VIII Munipicio di Roma Capitale. Circa 80 gli artisti selezionati per esporre dall’ 11 al 24 aprile nelle sale dell’ex Cartiera Latina nel contesto del Parco dell’Appia Antica. Location suggestiva e carica di storia, area vergine radicata nella città eterna. Roma con i suoi acquedotti ha plasmato buona parte di quella che è la cultura occidentale. Acqua che è vita, prosperità, bene di tutti, diventa musa ispiratrice per gli artisti che hanno risposto al richiamo dell’acqua proponendo le più svariate espressioni contemporanee di pittura, scultura, e manipolazione sia analogica che digitale.

L’inaugurazione si terrà mercoledì 11 aprile alle ore 17:30 con una conferenza sul tema delle acque dove saranno presenti tutti i partecipanti e gli artisti che animano la rassegna. Verrà consegnato un catalogo commemorativo dell’evento agli artisti partecipanti e a seguire un brindisi di ben venuto gestito da Pitagora Eventi, prima della visita nelle sale espositive.

Potete seguire l’evento sul sito di Artinarte, che con una galleria dedicata ne lascerà traccia. Potete contribuire alla creazione della galleria condividendo le vostre foto o video dei momenti della rassegna, su instagram con: #artinarte  #ArtinArtePhotoBlog o con il tag: @artinartephotoblog @Artinarte

 

COMUNICATO STAMPA

“Ritmi e Cromie delle Acque”

a cura di Laura Turco Liveri

Ex Cartiera Latina, Parco Regionale dell’Appia Antica, Roma

11-24 aprile 2018

Organizzazione Associazione Culturale ArtinArte

 

Mercoledì 11 aprile 2018, alle ore 17.30, all’ex Cartiera Latina sulla Via Appia Antica n. 42 (altezza Domine Quo Vadis), si inaugurerà la mostra di arte contemporanea Ritmi e cromie delle acque, curata da Laura Turco Liveri, storica e critica dell’arte, per l’organizzazione dell’Associazione Culturale ArtinArte di Paolo Viterbini e Walter Necci, e con i patrocini della Regione Lazio, Comune di Roma. La mostra resterà aperta fino a martedì 24 aprile, con i seguenti orari: 9.30-13.00; 14-18.30, dal martedì al sabato, (lunedì e domenica l’esposizione resterà chiusa), parcheggio interno.

L’esposizione propone un’ampia selezione di artisti che da anni lavorano sul tema dell’acqua e altri artisti che, per l’occasione, si sono voluti esprimere su tale tematica.

Tema principale della ricerca critica della curatrice, l’acqua, nelle sue molteplici implicazioni pratiche, concettuali, psicologiche, sociali, civili, politiche, si conferma ancora come problematica di estrema attualità e preminenza. Per questo, ribadire con la voce degli artisti visivi contemporanei l’importanza di tale elemento, fondamentale alla vita, e la sua integra conservazione e corretto utilizzo e libero accesso, rappresenta mantenere alto il livello di attenzione verso l’elemento stesso e gli avvenimenti ad esso correlati.

Il prestigioso sito espositivo, infine, anticamente fabbrica della carta, suggella, in altri ambiti, il legame tra carta ed acqua, tra fibra vegetale e diluente per sospensione, e per estensione, costituendo la carta l’elemento primario per l’espressione e la diffusione della cultura umana, tra vita organica e pensiero.

All’inaugurazione saranno presenti gli artisti, e avranno luogo le performances dell’attrice Chiara K. Pavoni per l’opera della fotografa Marina Visvi e della pittrice Monica Melani (Metodo MelAjna).

 

Sabato 21 aprile 2018, dalle ore 15.00 – anticipando il finissage della mostra, che termina il 24 aprile – verrà presentata un’anteprima del libro di racconti per bambini Lumprlik a Pamprlik (Lumprlik e Pamprlik) di Martina D. Moriscoova, appena uscito in e-book nella Repubblica Ceca per le edizioni E-knihy jedou di Praga, e ancora inedito in Italia. In mostra, le tavole originali delle illustrazioni, alla presenza dell’autrice.

Seguirà un laboratorio a tema per bambini del CreaTeatroBimbi di Roma.

 

 

Ufficio Stampa:

Ass. ArtinArte, artinarte.studio@gmail.com

Domenico Marcella, 345 3136165

Paolo Viterbini, 347 0056406

Walter Necci, 392 7304447

 

 

GLI ARTISTI PARTECIPANTI

 

Noemi Aversa, Maria Bartolucci, Paride Bianco, Danilo Buniva, Claudio Caldana, Francesco Calia, Natascia Campanelli, Maurizio Campitelli, Daniela Caporro, Candida Cardito, Rossana Cattaneo, Alessandro Cignetti, Giovanna Crudele, Rita Denaro, Maribel Diez, Cinzia Di Noto, Gaetano Di Stefano, Gabriella Di Trani, Simonetta Domiziani, Patrizia Dottori, Giovanni Erriichiello, Renzo Eusebi, Anne-Lise Fabre, Antonio Farina, Assunta Ferrini, Nora Ficcadenti, Rosario Genovese, Marco Giacobbe, Barbara Giacopello, Gigi Gramantieri, Francesco Grasso, Alessia Grifoni, Luciana Lombardi, Marina Loreti, Rosa Marasco, Damiano Sergio Massaro, Salvatore Marsilio, Beatrice Mastrodonato, Marisa Mazza, Monica Melani, Monica Memoli, Gisella Meo, Patrizia Molinari, Ada Nataloni, Walter Necci, Maria Nobili, Isabella Nurigiani, Ilaria Occhigrossi, Beatrice Palazzetti, Luca Paolella, Marina Parentela, Flaviana Pesce, Marisa Pezzoli, Alessandro Piccinini, Yajaira M. Pirela M., Luciano Puzzo, Elvi Ratti, Giulio Repulino, Giuseppe Ribechi, Teodora Ricciardi, Cesare Saccenti, Enrico Saggese, Rosemary Salkin Sbiroli, Manuela Scannavini, Maurizio Schachter Conte, Anna Maria Tani, Gabriella Tirincanti, Luigi Tiso, Vincenza Topo, Alessandro Trani, Sabrina Trasatti, Gheorghe Untu, Antonella Urbinelli, Marina Visvi, Paolo Viterbini.

 

LA CURATRICE LAURA TURCO LIVERI

 

Laureata in Storia dell’Arte alla Sapienza. Dal 1996 è responsabile per autentiche ed expertises all’Archivio Franco Gentilini, di cui cura gli apparati nel Cat. Generale dei dipinti (De Luca ed., Roma 2000). È CTU al Tribunale Civ. Roma. Dal 1992 scrive su riviste d’arte, pubblica cataloghi di personali e collettive di artisti contemporanei e del ‘900. Targa per la Critica d’Arte, Premio Sulmona 2001.

Tra le rassegne da lei curate: Meridiani Paralleli. Palestina Chiave di Cultura e di Pace, Civitavecchia-Cagliari-Ancona-Milano 2000-2015; L’Aquila Forever, Roma, Centri Culturali G. Ferri, A. Fabrizi – Museo Crocetti – L’Aquila, Palazzetto dei Nobili, 2014-15; Acque, Arte Fuori Centro, Roma, 2014; Acquafemmina, Brancaleone, Roma, 2006.

Tra i convegni: Alfabeti: Sistemi cognitivi dell’arte, Salerno 2001; L’arte contemporanea italiana, spunti di ricerca e indicazioni di problematiche; La dimensione umana come scambio: M. Vaziri Moghaddam, Teheran, Contemporary Art Museum, 2004; Tracker Art-Nuova Critica d’Arte Italiana., Termoli, 2004.

Ha collaborato, negli anni, per mostre sul ‘900 e sull’arte contemporanea, con Vittorio Sgarbi, Laura Gavioli, Netta Vespignani, con l’Archivio Scuola Romana, Alessandro Masi e la Società Dante Alighieri di Roma, con Giorgio Di Genova per la sua Storia dell’arte italiana del ‘900 per generazioni (Ed. Bora, Bologna) e con l’Associazione Fuori Centro, Roma.

 

IL PARCO REGIONALE DELL’APPIA ANTICA

 

Un’area protetta di 3 400 h istituita nel 1988 dalla Regione Lazio all’interno dei territori comunali di RomaCiampino e Marino.

“Il territorio del Parco è un “cuneo verde” tra il centro di Roma e i Colli Albani, che rappresenta il residuo più importante dell’Agro Romano dal punto di vista storico, archeologico e paesaggistico. Comprende infatti la via Appia Antica e le sue adiacenze per un tratto di 16 chilometri (compresa la Villa dei Quintili), la valle della Caffarella (200 hm²), le aree archeologiche degli Acquedotti (240 hm²), di Tor Fiscale e delle tombe della via Latina, la Tenuta di Tor Marancia (220 hm²) e quella della Farnesiana (180 hm²).

I confini sono a nord le Mura aureliane, a ovest la via Ardeatina e la linea ferroviaria Roma-Cassino-Napoli, a est i quartieri Appio-Latino e Appio Claudio e la via Appia Nuova, mentre a sud il Parco arriva ai moderni centri abitati di Frattocchie e Santa Maria delle Mole.

Dall’agosto 2013 il Commissario dell’ente è Mario Tozzi, geologo e membro del Consiglio scientifico del WWF.” Dal sito del Parco.

 

“Ritmi e Cromie delle Acque I edizione” in mostra all’interno del parco nelle sale dell’Ex Cartiera intende far emergere l’importanza delle “Acque” nei molteplici aspetti della vita.

Dalla vita prenatale dove tutto è pregno d’acqua che alimenta tutti gli esseri viventi e l’intero mondo delle piante e delle pietre, fino a quando il completo disseccamento e l’inquinamento  mortificano e uccidono l’esistenza.

Si deve imparare a riscoprire l’acqua come fonte della vita.  Oggi la siccità in molta parte del globo impone l’assoluta povertà alle genti che la subiscono, è un fatto di enorme gravità. Dobbiamo chiederci dove va a finire l’acqua che evapora, che si disperde e che si discioglie dai ghiacciai.

Non ritorna forse sulla terra e dentro le sterminate falde  che la riportano ai fiumi e ai mari?

La necessità di riappropriarci di questo eterno bene è certamente uno dei punti cardini dello studio delle risorse naturali del pianeta.

ArtinArte ringrazia tutti gli artisti che ci hanno dato la possibilità di poter sostenere “Ritmi e Cromie delle Acque I edizione”, la Regione Lazio e il Comune di Roma per il Patrocinio, Il Presidente dell’Ente Parco Dott. Mario Tozzi, la curatrice dott.ssa Laura Turco Liveri, la gestione delle risorse del Parco.

 

Allegati